Lisbon story

Oceanario, Lisbona

Saluti da Monsanto, il paese più portoghese del Portogallo. Agosto è stato l’inizio della mia Lisbon Story. Che da un lato vorrei già essere prossima alla fine. Esausto dopo un mese di doppio lavoro. E dall’altro mi preparo mentalmente per portarla almeno fino a fine anno. Con la sensazione che appena riuscirò a prendere un po’ di fiato, comincerà ad arrivare il bello.

A Monsanto in realtà sono stato il week end del 1-2 Settembre. E se il posto è incantevole, il ritorno a Lisbona e il giorno del mio compleanno, coinciso con il primo del nuovo lavoro dopo le 4 settimane di training, sono stati da dimenticare al più presto.

Eccomi così la sera del 4, stanco e svogliato, ancora alle prese con il report del mese scorso. Riuscirò a mandarlo on line prima di crollare dal sonno?

Bando alle ciance, ma anche Ciancia, fatti sentire!

Dove sono stato ad Agosto 2018

Sono arrivato a Lisbona il 1 agosto, in coincidenza con la ondata di calore che ha portato il giorno più caldo della storia di questa città, con i 43 gradi di Sabato 4. Purtroppo quindi, nei 5 giorni prima di cominciare a lavorare, non ho fatto praticamente nulla.

1-31 Agosto Lisbona, eccetto:

70 foto e 7 video and counting da Lisbona

Mi sono rifatto per fortuna nei week end seguenti. A partire da quello:

11-12 Agosto: Setubal e Praias de Arrabida

View this post on Instagram

#Setubal #bench #nightreading #statue #fatamorgana

A post shared by i viaggi di clach (@iviaggidiclach) on

 

137 foto e 2 video da Sètubal e dintorni

18 Agosto: Trekking Cabo Espichel- Praia de Baleia

26 foto e 1 video di questo trekking

25-26 Agosto: Vila Real de Santo Antonio

 

e per finire il 31 agosto sono arrivato in serata a Castelo Branco.

Highlights Agosto 2018

Posso mettere tra gli highlights il ritorno a un vero lavoro a tempo pieno dopo anni? Anche se è un lavoro onestamente degradante e mal pagato? Boh. Intanto a me il lavoro in sè non dispiace. E’ l’ambiente di lavoro, l’organizzazione orwelliana e il modo in cui è vissuto da chi lo fa, che sono assolutamente deprimenti.

Comunque questo mese fin troppo impegnativo, dove mi sono trovato anche inaspettamente a scrivere molte recensioni per Skyscanner, mi ha spinto ad interrogarmi più seriamente su cosa voglio fare, e finalmente adesso lo posso dire.

Dopo molti mesi di galleggiamento, adesso ho finalmente di nuovo un piano da seguire.

& Lowlights

Purtroppo sono nel peggior ambiente di lavoro che mi sia capitato dai tempi della mia esperienza nelle Seychelles. Con colleghi che dopo un mese non mi hanno ancora mai rivolto un cenno di saluto. E una quantità impressionante di gente giovane già morta dentro, che mangia sola con lo sguardo perso nel vuoto.

Le pause (non ancora ufficialmente per me cronometrate, ma che presto lo saranno), in cui preferisco allontanarmi da tutti, piuttosto che cercare di socializzare con una massa informe di millenials lobotomizzati che fumano in continuazione.

Non che alcuno abbia dimostrato interesse nei miei confronti.

E capisco che in un posto con un turnover eccessivo come un grande call center, le persone siano restie a investire emozionalmente sull’ultimo arrivato.Ma considerando che non ci sono problemi nè di tagli al personale che portano a competizione, nè al fatto che come quand’ero alle Seychelles mi trovavo con un ruolo di responsabilità, l’apatia generale in cui sono circondato nel luogo dove sto passando le mie giornate è appaling. 

Sono forse diventato così vecchio e noioso?

Però qui, per fortuna, almeno una volta uscito dall’ufficio non sono in un ghetto di resort circondato dal nulla, ma in una città molto bella di un paese in cui ho ancora molto da scoprire. Per cui posso approfittare dei giorni liberi per ricaricarmi le pile con dei viaggi.

E se ad Agosto sono stato troppo stanco durante la settimana per esplorare Lisbona, da Settembre spero di cominciare a crearmi i miei spazi e crearmi una Lisbon story che non sia fatta solo di casa condivisa e lavoro. Altrimenti non arrivo a Natale. 

Vente Pa’Ca

Lisbona, Fundacao Gulbekian Mi piace la zona di lavoro, di fronte a Oceanario nella zona Oriente. E mi piace ancora di più dove vivo.  Dietro questo gioiello di natura e cultura che è il Parco e Museo della Fondazione Gulbekian. Fundacao Gulbekian Fundacao Gulbekian

Jardim do Arco dos Ciegos. Nelle vicinanze di casa c’è anche questo parchetto dove non ci sono turisti e la gente fa la fila alla Cafetaria italiana, un baretto che di nazionale ha solo il nome, dove per 6€ ti danno una tessera dove hai diritto a 11 o 13 birrette che ti servono nel bicchiere di plastica e te la bevi all’aperto. E dall’altra parte del Parco c’è 100 Montaditos.

Cafetaria Italia, Arco dos Ciegos Cafetaria Italia, Arco dos Ciegos

Setubal, Parque Urbano de Albarquel. Setubal mi è piaciuta più di quel che immaginavo. Il centro storico è gradevole, la posizione è strategica, ma nel caldo fine settimana che vi ho trascorso, queto Parco urbano con tanto di spiaggia fluviale è stato il luogo in cui ho passato più tempo e più volentieri.

Gratitudine a Lisbona

Grazie a chi mi ha offerto questo nuovo lavoro e a chi mi sta aiutando ad impararlo. Incluse le persone più o meno apertamente e consciamente ostili, che comunque mi hanno fatto capire più in fretta in che tipo di situazione sono capitato.

Grazie a Sara di Skyscanner che inaspettamente mi ha concesso immediatamente fiducia, commissionandomi molto più lavoro di quel che avrei immaginato.

Entrate e Uscite 

Entrate: +679€ (3.488€ totale 2018). I veri frutti del lavoro di Agosto si vedranno a Settembre.

spese Agosto 2018

spese Agosto 2018

Uscite: –526,55€ (3.829€ totale 2018), di cui oltre 300€, il 58% per mangiare. E 140€, il 26% per viaggiare. La casa di Lisbona è in realtà una stanza che mi costa 250€ di detrazione dallo stipendio, spese incluse. Che però conteggerò dal mese prossimo.

Saldo: +153 (4 in a row) (-340€ totale 2018)

Dai che a Settembre se non ci sono imprevisti il saldo annuale sarà finalmente in verde e con un margine discreto che dovrebbe aumentare da qui a fine anno.

Le spese di Agosto 2017: a Milano con la Ginger

E adesso?

E adesso non è ancora il momento di parlare. C’è da tenere la testa bassa ancora per un po’. Trust the Universe. Focus. Positive Thinking, che viene dal cuore. Un po’ come la Serbelloni che vien dal mare.

E a mezzanotte e sei minuti del 5 setembre sono quasi pronto per pubblicare e andare a dormire