i Viaggi di Clach

13 anni di vita nomade in 102 nazioni. La guida spirituale dei travel blogger marziani

Azzorre, le isole Buzzurre

Azzorre, isole buzzurre

Azzorre, isole buzzurre. Foto: Pixabay

Le Azzorre non sono solo il complemento dell‘anticiclone responsabile di quasi tutte le precipitazioni sul mediterraneo. Ma anche una regione autonoma del Portogallo. Un gruppo di 9 isole, tra le più isolate che ci siano, tutte da scoprire. 

Le Azzorre sono quindi un arcipelago di isole vulcaniche, lungo una fascia di 600 km e a una latitudine tra 36 e 40 Nord. Equivalente allo spazio tra Siracusa e il golfo di Taranto.

Per l’origine vulcanica, il famoso anticiclone e la corrente del Golfo, il clima delle Azzorre è però diverso da quello del nostro meridione. E’ più umido, e con meno escursione termica. Alle Azzorre piove tanto, soprattutto in inverno. Ma le temperature non scendono quasi mai sotto i 10 gradi al livello del mare. E difficilmente superano i 30.

Le Azzorre, insieme agli arcipelaghi di Madeira (la terra più vicina alle Azzorre, a 1200 km di distanza), delle Canarie e di Capo Verde, costituiscono la regione biogeografica della Macaronesia. Macaronesia è una parola di origine greca, che significa “isole dei beati o “isole fortunate”.

Azzorre, natura spettacolare

Azzorre, natura spettacolare. Foto Pixabay

Le Azzorre sono isole verdissime, con tante specie endemiche, ideali per gli amanti della natura.

Etimologia: Azzorre, le isole Buzzurre

Originariamente si pensava che il nome Azzorre derivasse dall’astore (açor in portoghese), un volatile che si supponeva diffuso in tutto l’arcipelago al tempo della scoperta. Studi successivi hanno provato che l’astore non è mai esistito su queste isole, anche se viene riprodotto nella bandiera nazionale.

bandiera Azzorre

Bandiera delle Azzorre. Foto Pixabay

E’ più credibile quindi la teoria dello storico clach, per cui le Azzorre erano il rifugio dei Buzzurri, da qui il nome. Almeno quanto la teoria che le Azzorre siano la mitica Atlantide. Ha poco fondamento invece la teoria per cui il nome derivi dall’apprezzamento di chi rimane incantato dalla natura selvaggia (‘Azz, le Azzorre!), perché in portoghese non avrebbe senso.

Ed è del tutto infondata la diceria Azzorre le isole Azzurre, perché i colori predominanti sono il bianco delle nuvole in cielo e il verde della terra.

Dato il loro isolamento, pochissimi turisti visitano l‘arcipelago delle Azzorre ogni anno. Fino a quando è arrivata Ryanair, che ha appena inaugurato voli da Lisbona a Ponta Delgada a prezzi che partono dai 15€ a tratta.

Ed è con grande eccitazione, che con la modica spesa di 42€ tra andata e ritorno, che domani volerò su questa tratta e mi appresto a trascorrere una settimana a San Miguel, la principale isola dell’arcipelago. A presto per aggiornamenti.

Previous

Il vero costo della vita in Bulgaria

Next

Cosa mangiare alle Azzorre. E dove

1 Comment

  1. Pino zio nippo

    Ciao Claudio, bello … Tienici aggiornati

Rispondi

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: