Blogroll

CS2016, 1a: Lisbona-Belem-Cascais
Lisbona-Cascais

Il primo segnale del camino di Fatima e Santiago, visto a Cascais

Tappa n1 del mio cammino portoghese di Fatima e Santiago: Lisbona-Belem-Cascais, circa 20km in una bella domenica di metà maggio.

Percorso

Km percorsi 20, bella giornata soleggiata, (max 23, minima 14 in Lisbona). Sabato sono andato a dormire alle 2, ciò nonostante poco dopo le 8 ho cominciato a camminare, mappa della camminata Lisbona-Belem-Cascais (13km effettivi, da Belem a Cascais ho preso il treno 1,85€ + 2,15€ il ritorno fino a Lisbona). Preso il treno da Algès per Cascais  alle 10.41, da Cascais per Lisbona alle 14.24. Tornato in ostello poco dopo le 19.

Mappa della camminata su e giù per Lisbona (6,4km)

Pasti

Colazione in un bar turistico a Belem 1€ di caffè e 1,1€ di pastel di nata, un vero furto. Sulla strada comprati: gelato (0,75€), caffè+pasta (1,2€) al McDonalds di Cascais, 1,5lt di acqua (0,8€) a un minimercato, cioccolato mangiato al sacco portato da casa, una birra da mezzo litro nella piazza di Martim Moniz a Lisbona (3€), e un cheesburger al Mc Donalds di Chiado (1,25€). Cena,  ravioli in ostello offerti da un francese.  Totale 9,1€

Pernottamento

PH Hostel, Calcada Marques do Abranten 40,Estrela, Lisbona 9€ dormitorio 8 letti. Totale soldi spesi nel giorno 9+4 viaggi + cibo 9,1€= 22,1€

71 Foto e 2 video da Lisbona

16 foto da Cascais

ULTREIA del giorno

Quando ho scoperto che San Antonio da Padova è nato a Lisbona. Non potevo cominciare ufficialmente in mio cammino (con la prima carimbata, ovvero lo stampo sulla credenziale che dalla cripta da dove è nato colui alla quale è dedicata la città dove vivo adesso

Note

Lisbona non ha una strada normale, sempre in salita o in discesa, vicoletti o piazze enormi, spesso è sporca o puzza di piscia, ma è di una vitalità spontanea semplicemente fantastica. Ad ogni angolo c’è qualcosa di diverso, è una città che Wow, davvero Wow, ci puoi passare tranquillamente almeno un mese a fare il turista.

Cascais è carina, ma ero troppo miserabile per la mancanza di sonno, per potermela gustare veramente. Comunque il tempo passato in spiaggia mi ha ricaricato.

Giornata passata a togliermi la ruggine mentale e fisica di dosso: ho sofferto tanto fino al ritorno a Lisbona, quando, aiutato dalla bellezza della città, la camminata ha smesso di diventare un calvario ed è diventata una gioiosa scoperta.

Prologo

Appena arrivato alla stazione di Lisbona mi si è scaricato il cellulare nuovo. Pessima notizia, perché non ne avevo fatto uso massiccio idurante il viaggio in treno, il che vuol dire che la batteria è piuttosto limitata. Inoltre volevo camminare i 5,5km dalla stazione di Entrecampos all’ostello, ma vista l’arietta ho preferito a questo punto prendere la metro. Arrivato al Chiado riflessione sulla dipendenza dalla tecnologia. Sistemati i settaggi (il display ciucciava come un Suv), il primo giorno il telefono ha tenuto molto meglio, anche se sono arrivato giusto al limite.

3 thoughts on “CS2016, 1a: Lisbona-Belem-Cascais

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.