Blogroll

Natale sul Sinai

Sinai-peninsula-map (Copia)Per chi vuole svernare senza allontanarsi troppo dall’Europa, la Penisola del Sinai rappresenta un ottima destinazione low cost  & high rewards. Tra Israele, Giordania ed Egitto, tra mare, montagne e deserto, tramezzini e Tramezzani

Questa parte del globo è conosciuta sopratutto per Sharm el Sheikh, una delle capitali del turismo “all inclusive“. Ma c’è molto di più charm, e soprattutto non è necessario affidarsi a delle agenzie per vedere questa splendida penisola ricca di natura, di storia e spiritualità.

Poi è chiaro che tecnicamente il Sinai è quasi interamente in Egitto, ma comprendo nella stessa area le attrazioni delle vicine Israele, Palestina e Giordania.

Per chi viaggia con pochi soldi, tenga presente che Israele è caro, la Giordania è cara nei posti turistici (Petra costa minimo 50 euro), mentre l’Egitto, fuori dagli all’inclusive puoi facilmente trovare alloggi a 5 euro o poco più.

I mesi tra gennaio e febbraio sono forse un po’ freddini per fare il bagno e per le alture nel deserto (il Monastero di Santa Caterina e Wadi Rum), ma durante il giorno ci sono comunque una ventina di gradi. E’ questa la stagione migliore per fare trekking e per visitare Petra, una delle 7 meraviglie del mondo antico (e moderno).

Il clima ideale per questi posti lo si trova probabilmente a marzo-aprile, ma, soprattutto nel deserto, gennaio-febbraio è meglio dell’estate, il cui caldo può diventare insopportabile.

Le destinazioni più economiche in cui volare sono Tel Aviv e Sharm el Sheikh. Io infatti ho comprato un volo EasyJet, Milano-Tel Aviv, che ho pagato 68,96€, bagaglio incluso. Volo che al 99% non userò, perché nel frattempo ho trovato un lavoretto a Tenerife e quindi il 7 gennaio torno alle Canarie.

Ma ciancio alle bande, avevo preparato un abbozzo di itinerario sul quale lorsignori possono basarsi per fare il loro.

Israele e Palestina 7-10gg

1) Arrivo 6 gennaio martedì Gerusalemme 3 night (inclusa Betlemme, Nazareth, Parte est Palestina, Jericho). Mar Morto.

Il mercato di Gerusalemme di notte (Foto: drpavloff)

Il mercato di Gerusalemme di notte (Foto: drpavloff)

2) Tel Aviv 1-2 notti

3) Haifa 2 notti (Baha Gardens, Nazareth)

4) Mizpe Ramon 2 notti

5) Sorvolando Eilat 1-2 notti

Sorvolando Eilat (Wikicommons)

Sorvolando Eilat (Wikicommons)

Giordania 6-10 giorni

1) Aqaba? forse 1 notte

2) Wadi Rum 2-3 notti

Deserto Wadi Rum

Deserto Wadi Rum (Foto: Oliver Clarke)

3) Petra 3 notti

Petra di notte (Foto: Sylvain L.)

Petra di notte (Foto: Sylvain L.)

4) Amman, Mar Morto?

Egitto

1) Dahab 1-2 settimane minimo
Dahab diventato famoso negli anni 70′ come Mecca Hippies, si è piuttosto modernizzata e pare sia invasa dai russi. Ciò non toglie che rimane un ottimo posto dove affittarsi una casa per almeno un mese e fare la bella vita a prezzi bassi.

Dahab tramonto (Copia)

Dahab al tramonto (foto: Jcsuperstar60)

2) Nuweiba

3) Monastero di Santa Caterina.

Monastero di Santa Caterina

Monastero di Santa Caterina

Mi scusino, ma non ho né tempo né voglia di spiegarvi per filo e per segno, e nemmeno di abbozzare, perché ogni posto elencato merita di essere visto.

Categories: Blogroll, Places

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.