15 anni di vita nomade in 106 nazioni. La guida spirituale dei travel blogger marziani

Un paese di morti viventi

Image by currens from Pixabay

L’Italia che a gran voce invoca un nuovo lockdown, incapace di vedere gli enormi danni collaterali che ha causato il primo. E soprattutto la realtà dietro il terrorismo mediatico da cui è bombardata da inizio 2020, e la rappresentazione di una epidemia e della sua finta lotta: questa Italia è un paese di zombie.

Un paese di morti viventi, per lo più vecchi rincoglioniti, garantiti e ipocondriaci, incapaci di accettare l’idea della morte. Perché non hanno mai vissuto una vita vera.

I pensionati, gli statali e gli ignoranti: sono 3 categorie molto numerose in Italia e nel mondo occidentale, lanciato a bomba verso l’autodistruzione.

Non penso sia più possibile discutere con questa gentaglia.

Anche perché per la maggior parte sono troppo terrorizzati o troppo menefreghisti o troppo stupidi, per affrontare un discorso razionale.

Alcune voci di resistenza umana:

Giorgio Agamben – una voce

Protezione mirata – Dichiarazione di Gran Barrington

I fatti su covid 19

La rivolta dei Covid Maledetti

Unherd – Lockdown TV

Precedente

Italia Coast 2 Coast, da Ancona ad Assisi

Successivo

Se solo in Svezia facesse un po’ meno freddo..

  1. Claudio

    Ciao Claudio
    Pe quanto, forse date alcune tue certezze (o magari anche mie, chissà) che a me rimangono difficili da cogliere in modo “””certo”””, ci siamo anche scontrati, ma quel che leggo nei tuoi post, e quel che è accaduto dopo, essendoci noi anche spiegati, mi porta a voler approfondire, se anche tu sei d’accordo, la Nostra Conoscenza.
    Sarà che in fondo, anche se con modalità diverse, siamo due viaggiatori, ed abituarsi ad osservare il diverso, porta immancabilmente a non poter cadere nei tranelli di certi esperimenti sociali (oltretutto, sarebbe bene che certi pandemicopatici, si andassero a vedere sul dizionario il significato di Pandemia, complotto e negazione…).

    La mia e-mail la hai. A lasciarti il mio cellulare ed il contatto skype non ho problemi. eventualmente dimmi tu se qua, o su un canale meno pubblico.
    Non ho altri canali. Non possiedo telefoni smart (tento di essere smart io stesso, per quanto possibile) nè quei cosi che chiamano social network. Per cui, al momento, i miei soli contatti sono skype, e-mail e telefono cellulare con il solo utilizzo di chiamate e messaggi sms.

    Vabbè… io te l’ho buttata là (forse qua)…

    In ogni caso, un saluto e per quanto possibile, buona continuazione di viaggio.

    Claudio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: