Blogroll

Laos in scooter: Tad Lo-Salavan-Tad Lo

Invitati a un battesimo in Laos

Invitati a un battesimo in Laos

Un battesimo e matrimonio con danza laotiana, un caffè vietnamita a Salavan, un bagno nelle cascate di Tad Lo e un trekking in quelle di Tad Suong, maiali a colazione e vacche al tramonto sotto il nostro bungalow in riva al fiume, tra gli highlights della terza tappa del Bolaven Plateau in scooter.

Sveglio da prima delle 6 un po’ infreddolito, con il corpo che mi implorava riposo, sono riuscito a rimanere a letto in dormiveglia fino alle 8. La Prima immagine dal nostro balcone e’ un bel maialone che pascola in riva al fiume. Colazione da Sipasert, ristorante a fianco alla nostra guest house, che ci offre uno squisito succo di papaya, un’omelette e un caffè per poco più di 1€ totali!

Due chiacchiere con uno spagnolo e un cileno che hanno girato un po’ di Laos in moto, e siamo pronti per la nostra avventura quotidiana: destinazione Salavan, 35 km a nord di Tad Lo, dove apparentemente c’è un bel mercato. La strada, a parte qualche pezzo in rifacimento è semplice e non particolarmente interessante.

A pochi km dal paese notiamo un ristorante con la musica a palla pieno di gente. Un paio di loro si sbracciano, facendoci segno di fermarci. Per prima cosa di offrono uno shot di whisky, che alle 11 del mattino a stomaco vuoto non è il massimo. Per fortuna ci fanno accomodare al tavolo e ci invitano a servirci di zuppa piccante, noodles e carne strana, innaffiata dell’immancabile Beer Lao. Un tipo bello brillo ci racconta che è una doppia festa: per il suo matrimonio e per la sua bambina appena nata.

La vista dal nostro bungalow in Sailomyen

La vista dal nostro bungalow in Sailomyen

L’allievo impara un po’ di danza delle mani laotiana con una giovane fanciulla, e dopo l’offerta in denaro alla bambina scappiamo, prima che ci tocchi bere ancora. Salavan è più grande di quel che aspettavamo, ma forse perché è domenica ed è l’ora di pranzo, è deserta. Inoltre il mercato non ha nulla di speciale, ma per fortuna, prima di lasciare il paese l’allievo mostra di imparare le mie lezioni di travel coaching, e avendogli io fatto notare la presenza di molti insegne in lingua vietnamita, mi chiede di fermarci a bere uno dei loro buonissimi caffè.

Il caffè che ci servono ha qualche problema di filtraggio, ma il risultato finale è anche questa volta spettacolare. Prima di andare alle cascate di Tad Lo, cerchiamo di andare a vedere delle altre che sembrerebbero a soli 2km di deviazione, ma dopo 4km su uno sterrato super polveroso, desistiamo e torniamo indietro.

Il bagno rigenerante a Tad Lo, con acqua dalla temperatura perfetta, è il motivo per cui abbiamo deciso di passare un’altra giornata qui. Nè io nè l’allievo abbiamo il coraggio di buttarci dalla cascata come fanno i bambini del posto, e a malincuore ci rimettiamo in viaggio prima che la pigrizia ci faccia passare il resto della giornata senza piu’ muoverci.

Tad Suong è a soli 8km da Tad lo, ma apparentemente è la cascata con la vista piu’ impressionante. In realtà quello che è impressionante è lo strapiombo verticale, perché in stagione secca l’acqua che scende è poco più che un rigagnolo.

Dal terrazzo panoramico la vista non è delle migliori, ostruita da un albero. Da lì ci sono due sentieri che vanno in direzioni opposte: uno a piedi della cascata e l’altro sulla cima, dove c’è un lastrone grande e piatto da cui si puà ammirare lo strapiombo. Un sentiero è ripidissimo e scivoloso, l’altro consiste in semplici scalini. Io e l’allievo ci siamo divisi. Non dovrei dirvi chi ha preso il sentiero che porta alla vista migliore, ma se avete dubbi guardate le foto. (A proposito se fate scorrere la gallery 3 volte potreste vedere una foto bonus spettacolare!)

bloggers al lavoro

Bloggers al lavoro

Si torna alla nostra sailormyen guesthouse per le 5, dove troviamo stavolta un gruppo di vacche, al posto del maialone solitario. E da lì, ormai a Tad Lo tutto è routine per noi, di nuovo al gazebo del ristorante accanto, dove tra una beer Lao, un altro succo di papaya e riso con verdure, vi arriva il vostro dispaccio quotidiano.

Tad Lo – Salavan – Tad Suong – Tad Lo:
Totale 107 km percorsi

Spese del giorno
Scooter 90.000
Benzina 25.000
Offerta neonato/Matrimonio 10.000
Acqua 1,5lt 5.000
Latte fermentato (tipo Yakult) 5.000
Vietnamese coffee 7.000
Parking Tad Suong 5.000
Papaya juice 5.000
Coffee 3.000
Omelette 5.000
Sandwich piece 2.000
Room in Sailomyen 25.000
1/2 Beer Lao 5.000
Riso al vapore 5.000
Verdure miste al vapore 10.000
Succo di Papaya 5.000

Tot 202.000 kip (19€)

Clicca su una qualunque delle foto delle seguenti per far partire tutta la foto-gallery. Scorri la foto gallery 3 volte per vedere l’easter egg, la foto bonus

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.