i Viaggi di Clach

14 anni di vita nomade in 102 nazioni. La guida spirituale dei travel blogger marziani

La frutta e verdura di stagione in Portogallo

frutta e verdura di stagione in Portogallo

Limoni dell’Algarve biologici

Mese per mese, la frutta e verdura di stagione in Portogallo: dagli agrumi dell’Algarve all’ananas delle Azzorre, alla patata dolce di Aljezur.

Il Portogallo è ancora un paese fortemente agricolo. Il clima ideale e una produzione ancora non rovinata da mega industrie, fanno sì che la frutta e verdura di stagione in Portogallo siano autentiche e genuine. Te ne renderai conto quando una volta comprata si conserverà meno del solito, segno che non si è abusato con i conservanti.

Clicca qui per imparare alcuni nomi di frutta e delle sue parti in portoghese (con pronuncia brasiliana però). Oppure clicca qui per nomi di frutta e verdura.

La frutta più buona e conveniente sono le arance e i limoni dell’Algarve. Eccellenti anche i meloni e i fichi.

Frutta di stagione in Portogallo:

(Fontehttp://catavino.net/food-shopping-portugal/)

Gennaio: Arance, mandarini, clementine, limoni, pere, kiwi

Febbraio: arance, mandarini, clementine, limoni, pere, limoni,  kiwi

Marzo: arance, mandarini, limoni, pere, kiwi

Aprile: arance (solo in Algarve), mandarini, limoni, fragole

Maggio: fragole, ciliegie, albicocche, nesperas (prugne giapponesi), limoni

Giugno: fragole, ciliegie, albicocche, fichi verdi, uva, pesche, lamponi

Luglio: ciliegie, meloni, pesche, nettarine, prugne, albicocche, lamponi, more, mirtilli, pere verdi, fichi verdi, uva

Agosto: fichi verdi, fichi neri, meloni, pesche, nettarine, prugne, uva, lamponi, more, mirtilli, mele verdi e pere.

Settembre: fichi, uva, meloni, prugne, mele, pere, pesche, lamponi

Ottobre: mele, pere, limoni, cachi, melograni,

Novembre: mele, pere, cachi,melograni, melograni, arance, clementine, mandarinilimoni

Dicembre: arance, clementine, mandarini, melograni, kiwi, mele,  cachi, limoni

Nota: L’ananas delle Azzorre e le banane di Madeira sono disponibili tutto l’anno nelle isole di provenienza e saltuariamente nel Portogallo continentale.

Se però vuoi un calendario più approfondito, ti consiglio di leggere questa pagina (in portoghese).

Ancora meglio queste tabelle mese per mese sulla disponibilità di frutta, verdura e legumi.

Verdura di stagione in Portogallo

La maggior parte delle verdure portoghese sono invernali: il raccolto comincia a fine Settembre, fino ad Aprile-Maggio. L’abobora, cioè la zucca e il couve, il cavolo, sono gli ingredienti base per fare la zuppa portoghese, per molti l’inizio di pranzo o cena.  Patate, cipolle e carote sono quasi sempre presenti nelle zuppe.

Diffusi e saporiti il crescione, la rapa e gli spinaci. Menzione speciale per i grelos (germogli) di cavolo, ottimi bolliti come contorno e la patata dolce di Aljezur, considerata la migliore al mondo.

Dove fare la spesa in Portogallo

Vai qui per sapere i posti migliori dove comprare la frutta e verdura di stagione in Portogallo, la guida a mercati, supermercati, centri commerciali, negozietti vari e i trucchi per risparmiare.

Previous

Il vero costo della vita alle Canarie

Next

10 espressioni tipiche portoghesi

2 Comments

  1. Pino zio nippo

    Ciao Claudio, qui a Portimäo la frutta e verdura di stagione conviene comprarla al mercato comunale, ma nelle bancarelle piccole dei contadini che però non ci sono tutti i giorni. Nelle altre bancarelle i prezzi non sono molto bassi e in alcuni casi fai fatica a vederli … Come mi è capitato nel mercatino Domenicale di Alvor. Consiglio di chiedere sempre i prezzi. Si trovano ancora i limoni a 1€, (rispetto ai 50 cent dello scorso mese), ma nei supermercati vanno da 1,8 a 2,5 € al kg. La frutta, salvo le banane, i meloni bianchi grandi e ovali, le pesche piatte, le arance e i kiwi, piccoli ma saporiti, è ancora piuttosto caruccia: intendo dire ciliege, le albicocche, le pesche e altre prelibatezze sono sempre a + di 2,50 € al kg.

    • Grazie per il contributo. Immagino che disponibilità e prezzi risentono in modo sensibile della stagione turistica in un posto come Portimão. A Vila Real de Santo António é diventato molto difficile fare la spesa al Corvo, la catena di supermercati locali, presi d’assalto dai vacanzieri, che qui sono quasi tutti portoghesi, va ricordato.

Rispondi

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: