i Viaggi di Clach

13 anni di vita nomade in 102 nazioni. La guida spirituale dei travel blogger marziani

Il vero costo della vita a Santo Domingo

costo della vita a Santo Domingo

Playa Blanca, Punta Cana: non ha prezzo

Dopo un mese passato in Repubblica Dominicana, posso finalmente rivelare il vero costo della vita a Santo Domingo. Economica rispetto ad altre nazioni caraibiche, ma comunque sensibilmente più costosa della maggior parte dell’America Latina.

Il vero costo della vita a Santo Domingo non è probabilmente quello che ti hanno detto i tuoi amici che sono stati qui in vacanza.

Rep. Dominicana: Pesos, dollari o Euro?

Cominciamo col dire che il pesos dominicano a gennaio 2017 cambia a 46,2 col dollaro (che è accettato quasi dappertutto), ma a quasi 50 con l’Euro. Nonostante che di questi tempi Euro e Dollaro sono praticamente alla pari.

Quindi, se sai fare due più due uguale a quattro, in fila per sei col resto di due, conviene portare un po’ di eurelli o pagare con carta di credito quando possibile, per avere un piccolo vantaggio.

Santo Domingo da turista

La Repubblica Dominicana non è un paese per backpackers. Ci sono pochi ostelli e  questi pochi non sono economici. Certo se hai avuto la fortuna di venire al Bavaro Hostel a Gennaio-Febbraio 2017 c’è la possibilità che ti abbia ricevuto clach in persona.

Ma a parte questa esperienza che non tiene prezzo, non c’è molto altro di positivo da segnalare. Dormitori a partire da 12€ e spesso più vicino ai 20€ in alta stagione, manco fossimo a Manhattan.

Prendiamo i dati di Numbeo e mischiamoli con le spese fatte da clach nella sua permanenza tra Dicembre 2016 e Gennaio 2017. Alta stagione.

Mangiare in Repubblica Dominicana

Se dormire è caro, mangiare non costa comunque poco. Se per esempio a Santo Domingo si riesce a mangiare un “plato del dia” per 100 pesos (poco più di 2€) anche nella turistica Zona Colonial, nelle località di villeggiatura il prezzo parte da 150 a Las Galeras o a Bavaro.

zona colonial santo domingo

Le famose empanadas italiane, solo nella zona Colonial di Santo Domingo capital

Ma non ti illudere che a fare la spesa al supermercato si risparmi molto. A parte la scarsa scelta, certi prezzi sono per me scandalosi. Le uova sono economiche a 5pesos l’una o 60 la dozzina (1,5€). E lo stesso possiamo dire per gli avocado: tanto grandi anche se poco gustosi, che ti porti a casa a meno di 1€.

Ma pagare 2€ per un pacco di patatine o di tortilla? 8€ per mezzo litro di olio d’oliva di scarsa qualità? E soprattutto 2€ per una bottiglia da 66 di Presidente, la birra nazionale, una delle peggiori che esista?

Non sto nemmeno a dirti del vino, a meno che ti accontenti del prodotto locale “la fuerza”, che al confronto il peggior vino al cartone è roba gourmet. L’unica bibita che vale la pena comprare è il Rum locale, Barcelò o Brugal.

Però non dovrei essere io a dirti che il Rum fa male.

Affitti a Santo Domingo

Secondo i dati Numbeo, un appartamento di una stanza in centro nella capitale ti costa dai 400 ai 440€ al mese. Fuori si oscilla dai 240 ai 500, con una media di 340€. Vuoi qualcosa di più spazioso? Per un trilocale devi sganciare 800€ in centro e 540€ fuori. Ovviamente a Punta Cana o Las Terrenas o Cabarete, le zone più turistiche, questi prezzi vanno rivisti al rialzo.

Vuoi comprare casa? Il mercato dice 1.100€ al metro quadrato in centro città e 800 fuori. Ma la vera domanda sarebbe, perché vuoi farlo?

Trasporti a Santo Domingo

Affittare un auto a meno di 50$ al giorno è impossibile. Per uno scooter aspettati di spendere la metà. Chi sta a lungo spesso compra una motocicletta sgrausa a 2-300$. Il problema è che le strade non sono sicure, sia per la presenza esagerata di panettoni, che per lo stato di codeste motociclette, che per le invertebrate abitudini di guida, che per la presenza di malandri.

Allora meglio ricorrere ai trarspoti pubblici. Qualche esempio: l’Espresso Bavaro da santo Domingo Capitale costa 400 peso (8,5€). I motoconchos, cioè i mototaxi sono ovunque, ma anche sapendo trattare, difficilmente di muovono per meno di 50 pesos, cioè 1€, anche per fare 200 metri.

La guagua, cioè il van, è generalmente più economica, dai 25 la corsa nella capitale ai 40 di Bavaro. Ma scomoda e con orari molto irregolari.

Ah, a Santo Domingo capitale c’è la metro, ma oltre a non passare vicino alla zona coloniale, non vendono biglietti singoli, nè carte usa e getta. Ti tocca quindi investire almeno 10€ in viaggi multipli, nonostante il singolo viaggio costa solo 25 pesos, o 50 centesimi di euro.

Santo Domingo Chinatown

Pensare che dalla Zona colonial di Santo Domingo a Chinatown basta camminare

Santo Domingo è pericolosa?

Si.

Grazie a Dio a me non è successo niente, se si escludono i due pacchi di istant noodles che mi sono spariti dagli scaffali staff del Bavaro Hostel e soprattutto dal mio maglione d’alpaca e dalla maglietta che mi avevano regalato per il compleanno, che temo di aver lasciato in cabina sulla nave con cui sono arrivato.

Però a giudicare da quello che senti in giro, siamo ai livelli del Brasile o a Caracas o di certe capitali centroamericane. Soprattutto sono le storie di furti negli alberghi che mi lasciano preoccupato. E quelle di aggressioni a turisti di notte nelle zone turistiche o nella stessa capitale, fuori dalla Zona Coloniale.

A onor del vero la zona coloniale di Santo Domingo è piena di poliziotti e a me è parsa sicura anche di notte. Lo stesso posso dire del centro di Los Corales a Bavaro. Ma appena esci da questi recinti protetti, il feeling non è bbuono.

Il vero costo della vita a Santo Domingo

La cosa peggiore per chi vive a Santo Domingo è che anche dopo un po’ che si vive qui e si imparano i prezzi reali e non quelli turistici, il costo della vita non si abbassa molto. Perché è molto difficile trovare persone fidate e non pagare tutto inflazionato.

Che dirti caro amico che pensavi di andare a vivere o svernare in Repubblica Dominicana? Consolati con le mie foto, e cerca meglio.

Previous

2016: Portogallo, Santiago, Nomad cruise

Next

Gennaio 2017 € report: chi sbava per Bavaro?

4 Comments

  1. Enzo

    Ciao, il mercato dei ricambi usati di auto com’e’ . Vorrei avivare un negozio di questo tipo
    ti ringrazio anticipadamente se puoi aiutarmi
    saluti dall’italia

    • Ciao Enzo
      secondo me c’è bisogno di meccanici. I prezzi delle auto e dei ricambi mi sembrano cari, ma non so dirti onestamente quanto è perché c’è scarsità di pezzi e quanto perchè c’è poca competizione

  2. ALBERTO

    Sono in disaccordo su quasi tutto ma concordo pienamente con la frase finale. Infatti meno italiani vengono in R.D. e meglio è. Ps; io sono italiano!

Rispondi

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: