i Viaggi di Clach

13 anni di vita nomade in 102 nazioni. La guida spirituale dei travel blogger marziani

Il clima in Algarve. E le spiagge

clima in algarve

Praia da Rocha a Dicembre

Come è il clima in Algarve? Inverni miti, con giornate soleggiate e notti fresche Ed  estati calde, ma piacevolmente ventilate. Non siamo alle Canarie, ma non ci si può certo lamentare: difficile trovare climi migliori.

Per parlare del clima in Algarve e di come si vive in generale, iviaggidiclach ha interpellato zionippo, un pensionato della bassa padana che si è trasferito in quel di Portimao dal Novembre 2015.

Ecco la sua testimonianza. (in corsivo tra parentesi le annotazioni di clach)

Il clima in Algarve

Sono residente qui in Algarve a Portimao dall’ottobre dello scorso anno. Dopo aver trascorso un inverno molto mite, dovuto anche a condizioni climatiche eccezionali rispetto alla medie stagionali, (in realtà è stato più piovoso e freddo del solito, ndc) ero curioso di vivere l’estate.

Per poi sapermi regolare per i prossimi anni, visto che ho deciso di fermarmi qui, spero a lungo.
Effettivamente fa caldo, ma il vento, che non manca mai, mitiga molto e, se ami la vita da spiaggia, il clima in Algarve è l’ideale.  Con qualche precauzione per l’esposizione ai raggi ultravioletti che qui sono abbastanza intensi.

(più che altro con il vento non ti rendi conto tanto di quanto picchia il sole ed è più facile scottarsi)

In casa, se si usano determinati accorgimenti si sta bene e le zanzare (alle quali ero forzatamente abituato vivendo nella bassa Milanese) non esistono. E sono praticamente inesistenti anche mosche e insetti vari. Un climatizzatore però non guasterebbe in certi momenti della giornata, ma, non è una necessità prioritaria.

Le spiagge in Algarve

Le spiagge qui intorno (che tu conosci bene) sono affollate la Domenica, giustamente anche da famiglie Portoghesi residenti, ma rimane sempre tanto spazio e non hai mai il problema di dove stendere la stuoia. L’acqua, che per noi Italiani “è fredda” perché abituati ai nostri mari, superato quel primo momento, è molto gradevole. In questo mese ci sono ovviamente turisti di tutte le nazionalità, per lo più Inglesi, Francesi, Spagnoli, Tedeschi; Italiani non ne ho incrociati.

Si può fare anche del Surf (non per me che è un miracolo se sto a galla) e ti portano anche nella “West coast” dove c’è più vento, con i pulmini organizzati.

Di sera, fino alle 2 in “Praia da rocha” e Riberinha c’è un pò di casino nelle strade. E ci sono locali per gioviani e pub anche per meno giovani. Adesso poi ci sono sagre e fiere varie tra cui la Fiera della Sardina.
La settimana scorsa si sono svolte gare di motoscafi e meno male che se ne sono andati, perché è uno “sdivertimento” riservato a pochi, ricchi. E anche un po’ invadenti perché avevano chiuso anche un pezzo di ciclabile in Riberinha (riva del fiume) che porta al mare, e già ce ne sono poche, anzi forse è l’unica …

Che altro dire …

Ovviamente non si possono assolutamente fare confronti con le nostre coste Italiane: l’ambiente, il cibo, il calore della cultura mediterranea sono sempre attraenti. Ma il portafoglio deve essere sempre molto gonfio per “permetterti” 15 gg in Sardegna.

Inoltre ci sono altri fattori non trascurabili da tenere in considerazione.
Tanto per fare un esempio concreto lo scorso anno era capitato, percorrendo la riviera Ligure di ponente, di volerci fermare per fare un bagno e bere qualcosa. IMPOSSIBILE! Siamo stati costretti a fare decine di Km sotto il sole per poter solo parcheggiare molto lontano dalla spiaggia.

Qualità della vita

Qui a Portimao, (ma ho visto più o meno anche a Carvoeiro, Albufeira, Armacao de Pera) anche nei momenti più incasinati, si riesce comunque senza stress a decidere di fermarsi, parcheggiare, fare il bagno e magari anche un buon pasto senza ansia, stress e limitazioni varie.

QUESTO E’ MOLTO IMPORTANTE per la qualità della vita.
Se poi andate a piedi è ancora meglio, ma era giusto per dare l’idea.

Giuro che non mi ha pagato nessuna agenzia turistica, ma, il sole e il bel tempo, qui in Algarve sono GARANTITI!

Prezzi modici e disponibilità elevata di strutture, accoglienza apparentemente “oceanica” cioè freddina, ma solo in apparenza. Di fatto sono persone molto rispettose, anche delle regole, tolleranti e amanti della tranquillità. Poi, le cose che non vanno ci sono, come dappertutto …
Lingua DIFFICILISSIMA nella pronuncia !!! (almeno per me).

Previous

Luglio 2016 € report: estate algarviana

Next

Agosto 2016 € report: workaway, no way!

5 Comments

  1. Ecco, lo sapevo, ho letto e adesso ho voglia di farci un salto! Mannaggia 🙂

  2. Giuseppe

    Zionippo grazie per la semplicita’, trasparenza e immediatezza.
    Non forse ci incontreremo
    Mi sto trasferendo anch io con tutta la famiglia,
    Pensionato dal 2014.
    HAI QUALCHE INDICAZIONE SU UN FACILITATORE DI PRATICHE PER IL TRASFERIMENTO?

    Ma, un caro saluto e buona vita
    GIUSEPPE PALETTA
    [email protected]

    • Pino zio nippo

      Ciao Giuseppe, se ti vuoi trasferire in Algarve, esiste un’agenzia a Faro gestita da un Italo/Portoghese che si occupa delle pratiche amministrative e burocratiche per un trasferimento ottimale; l’ho consultato per alcuni chiarimenti. C’è anche un avvocatessa Portoghese (moglie di un Italiano), che per 1500 € svolge tutte le pratiche. Adesso sono fuori casa ma più tardi mando i riferimenti su questo sito del nostro super-nomade digitale Clach
      Ciao

      • Giuseppe Paletta

        Ciao Zio Nippo
        se hai un contatto Skepy mi farebbe piacere scambiare due chiacchere prima di partire in macchina per il Portogallo.

        Il mio e’ giupale97

Rispondi

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: