Delta del Mekong

Mercato galleggiante sul Delta del Mekong

Se viaggi in sud est asiatico, prima o poi finirai a sorseggiare un drink sulle sponde del Mekong. Se arrivi nel delta del Mekong, in Vietnam, finirai per passarci più tempo di quel che pensavi. Da Can Tho a Ben Tre, passando per mercati galleggianti e delizie culinarie.

Il mio primo impatto con il Vietnam, l’ultimo giorno di Aprile del 2007, è stato con il Delta del Mekong. Era festa nazionale e ogni villaggetto era pieno di famiglie ubriache che ti invitavano a fare un tatuaggetto, bere vino di riso. E una miriade di bambini sorridenti che ti invitavano a giocare.

Undici anni dopo ho avuto la possibilità di tornare in questa splendida regione e passarci qualche giorno.

IMG_20180209_180920

Can Tho

Ho fatto base a Can Tho, che è la città più grande sul Delta del Mekong. Il Centro con i suoi parchi e il grande vialone che lo attraversa e la parte sul lungofiume sono piacevoli. Ho alloggiato sia all’Hostel Bum Bum, ottima soluzione a basso costo. E all’Iris Hotel, un 4 stelle splurge, invitato da un’amica (che per ringraziarla le ho offerto una cena pari quasi al costo della camera).

IMG_20180209_211018

E ovviamente ho fatto il tour in barca (privata, costa 50 centesimi in più della grande se la dividi in tre persone, ed è molto meglio) per il mercato di Cai Rai e altri posti sul fiume.

Le mie foto di Can Tho

Cai Rai e altri mercati galleggianti sul Delta del Mekong

L’attrazione più pubblicizzata del Delta del Mekong è ormai quella meno interessante. Con la rapida costruzione di strade, i mercati galleggianti hanno perso almeno due terzi delle loro dimensioni in soli 5 anni. Questo non vuol dire affatto che non vale la pena visitarli. Solamente vederlo all’alba vale la pena fare la levataccia.

VID_20180201_061733

Inoltre il semplice vagabondare con la barchetta per le acque del Mekong, intervallate da visite a fabbriche di noodles o fruit garden, che in sè non sono niente di speciale, ma comunque sono interessanti.

IMG_20180201_074211

Guarda le mie foto del delta del Mekong

Can Tho Free Street Food Tour

IMG_20180131_192545

Il delta del Mekong è considerato il granaio del Vietnam. L’80% della frutta del Vietnam viene prodotta qui. La quantità e la qualità di mangiare  da provare sono incredibili.

Ho fatto un eccellente Free Street Food Tour (donazione raccomandata di 5$), che raccomando. Quanto al provare la specialità locale, il topolino, vedi tu.

 

#vietnamesecuisine #icecream #cantho #streetfood

Un post condiviso da i viaggi di clach (@iviaggidiclach) in data:

Ben Tre

Anche se sta diventando molto più facile da raggiungere, Ben Tre è il posto ideale dove stare in tranquillità nel delta del Mekong. L’offerta di alloggi è ancora limitata, ma questo è parte del suo fascino.

My Tho

Se fai un tour di una giornata da Saigon, al 99% arriverai a My Tho. Non è un brutto posto per farsi un’idea della regione, se non hai altro tempo a disposizione, ma ovviamente sarai circondato da turisti e locali interessati ad alleggerirti il portafoglio, più che a vivere la loro vita.

Vinh Long

A metà strada tra My Tho e Can Tho, Vinh Long è dove troverai la maggior parte delle Home Stays. Sarò sincero: ho solo fatto sosta con Futa Bus alla stazione, quindi se vuoi sapere di più, devi cercare altrove.

IMG_20180201_091057

Per avere una pietra di paragone, ho visitato Tu Dung Home Stay vicino a Can Tho, che se mantiene il prezzo di 15$ con colazione e cena, va assolutamente bene.

Rach Gia

IMG_20180202_190520

Rach Già, insieme ad Ha Tien, alla frontiera con la Cambogia. è da dove partono i ferry per andare sull’isola di Phu Quoc. Come tutte le zone di frontiera, è un bel mix tra cultura cinese, vietnamita e Khmer. Qui finisce il delta del Mekong e comincia un’altra regione.

Un’altra storia, un altro viaggio di clach.

Libri sul Mekong

Anni fa lessi Farfalle sul Mekong. Tra Thailandia e Vietnam, un libricino di un giornalista del Corriere della Sera, scritto chiaramente di fretta, ma che nonostante ciò mi rimase impresso in modo positivo.

Un altro reportage che raccomando è Mekong Story. Lungo il cuore d’acqua del Sud-Est asiatico, mentre la classica Adelphi, propone il classico di Alberto Arbasino, dal titolo semplicemente
Mekong.

Infine, per chi cerca una vera guida turistica, rimando alla Lonely Planet, Vietnam.